Sardegna settentrionale

Tour di una settimana nel Nord della Sardegna

Inviaci una mail per avere maggiori informazioni

PRIMO GIORNO

Incontro ad Olbia presso la Vostra struttura o Aeroporto/Porto con Pullman GT e accoglienza con una nostra guida. Visita della Basilica di S. Simplicio ad Olbia e della sua Necropoli, simbolo della grande storia di Olbia. La basilica è una delle più imponenti e significative espressioni del Romanico in Sardegna, con capitelli decorati e colonne risalenti all'antico tempio di Cerere, mentre la Necropoli rappresenta oltre 2000 anni della storia della città, dalla sua nascita con i Fenici fino al Medioevo. Proseguiamo in direzione Arzachena, con la visita ai siti archeologici di Coddu Vecchiu, tomba dei Giganti meglio conservata della zona, con tutti gli elementi caratteristici come la Stele, il corridoio funebre e i grandi ortostati. Monumenti di grande valore religioso ed energetico, unici nel loro genere. Subito dopo, a pochi metri, visiteremo il Nuraghe la Prisgiona, con il suo imponente mastio e il grande villaggio. Il complesso è databile al 1400-1000 A.C. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguiremo alla volta di Castelsardo, panoramico borgo medievale arroccato su una collina digradante sul mare nel mezzo del Golfo dell'Asinara. Visita guidata del centro storico, con il castello della famiglia genovese dei Doria, la sua bellissima cattedrale a picco sul mare e le catacombe con i tesori dell'arte religiosa. In serata sistemazione in hotel a Castelsardo o dintorni. Cena e pernottamento.

SECONDO GIORNO

Colazione e partenza alla volta di Porto Torres per l'ingresso e la visita guidata dell'antica città romana di Turris Libisonis, importante insediamento commerciale e civile in stretti rapporti con Roma. Visita al complesso denominato "palazzo di Re Barbaro". Gli edifici sono delimitati da vie urbane con colonne, su cui si affacciano anche delle botteghe ("tabernae"). Proseguiamo alla volta della maestosa Basilica di San Gavino, unico esempio di chiesa romanica con due absidi contrapposte. Visita alla cripta, luogo di sepoltura dei martiri Gavino, Proto e Gianuario, uccisi durante le persecuzioni di Diocleziano. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio direzione Alghero per la visita della famosa Grotta di Nettuno, ubicata nelle bellissime falesie di Capo Caccia, promontorio dal paesaggio incontaminato e panorama mozzafiato. Nella grotta si ritrovano grandi stalattiti e stalagmiti ma soprattutto l'esteso lago salato lungo 120 m. con incredibili riflessi. Per accedere all'ingresso bisogna scendere lungo una scalinata di ben 654 gradini vista mare oppure via mare con barche partendo dal porto di Alghero. Rientro in città. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

TERZO GIORNO

Colazione e visita del santuario megalitico di Monte d'Accoddi o ziqqurat di Monte d'Accoddi, imponente monumento preistorico unico in Europa e nel bacino del Mediterraneo, molto simile proprio alle contemporanee ziqqurat mesopotamiche. Attualmente si presenta come un tempio a gradoni in cui la parte più alta è una piattaforma di circa 36 m. x 29 m. ubicata a circa 10 m. di altezza, accessibile attraverso una rampa in pietra di circa 42 m. di lunghezza. Ingresso e visita guidata con guida professionista abilitata. Pranzo in ristorante. Dopo pranzo direzione complesso di Nuraghe Santu Antine di Torralba, uno dei nuraghi più maestosi dell'intera Sardegna; si tratta infatti di una vera e propria reggia nuragica, al pari della famosa Su Nuraxi di Barumini. Proseguiremo alla volta della Basilica della SS. Trinità di Saccargia a Codrongianus, splendido esempio di romanico pisano, costituita da pietra basaltica nera e calcare chiaro. Questa chiesa fu completata nel 1116 e nell'anno 1219 vi si celebrarono le nozze tra Adelasia di Torres e Ubaldo Visconti. Nell'abside centrale si trovano gli splendidi affreschi di influenza bizantina che costituiscono uno dei rari esempi pittorici della Sardegna del Duecento. In serata sistemazione in hotel ad Olbia, cena e pernottamento.

QUARTO GIORNO

Colazione e partenza in direzione Tempio Pausania, la medievale Villa Templi a partire dal XVI secolo inizia a trasformarsi nella cittadina di Tempio Pausania che raggiunge l'apice dello sviluppo nel XIX secolo. Tra i principali attori di questa evoluzione diviene protagonista la famiglia dei cavalieri nobili Pes. Visita al Musem Templense, prezioso polo espositivo del Sistema museale della diocesi di Tempio-Ampurias. Proseguimento per la cittadina di Aggius, visita al MEOC, Museo Etnografico, dove visitare la fedele ricostruzione della casa tradizionale del 1600 tipica della Gallura; ammirare la mostra del Tappeto Aggiese e viaggiare con i colori, dalle tinte naturali, nel tempo e nella storia; e il Museo del Banditismo che racconta la storia del banditismo gallurese dalla metà del Cinquecento a quella dell'Ottocento con foto, armi ed una ricca documentazione. Pranzo in agriturismo tipico della Gallura. Sulla strada del rientro verso Olbia ci fermeremo presso una rinomata azienda vitivinicola per conoscere ed apprezzare l'arte del vino, con una visita in cantina e degustazione del famoso Vermentino di Gallura. Rientro in hotel, cena e pernottamento

QUINTO GIORNO

Colazione e mattinata libera per shopping e passeggiata nel centro storico di Olbia. Pranzo in hotel. Partenza nel primo pomeriggio per la visita della Costa Smeralda. La celebre Costa, nata agli inizi degli anni Sessanta per iniziativa del principe Aga Khan Karim, è oggi la meta turistica preferita del jet set internazionale. Porto Cervo ne è l'emblema. Nel porto lussuosi yacht, mentre la famosa Piazzetta, che si affaccia sul porto vecchio, è nota per i suoi prestigiosi negozi e per la mondanità. Dopo un breve giro per le stradine di Porto Cervo la nostra guida sarà lieta di darvi delle indicazioni per poter raggiungere a piedi la vicina Chiesa di Stella Maris, che ospita un prezioso organo del Seicento napoletano e un famoso dipinto di El Greco. Continueremo con la visita di Porto Rotondo, chiamata "la piccola Venezia", oggi rappresenta una delle più importanti realtà del turismo mediterraneo. Cena e notte in hotel ad Olbia.

SESTO GIORNO

Colazione e direzione Cannigione per un tour in barca nell'Arcipelago di La MaddalenaDurante la navigazione costeggiamo le Isole di Caprera e Santo Stefano per arrivare all'isola di La Maddalena dove verrà effettuata una sosta con possibilità di fare shopping e visite di interesse storico culturale. Proseguiamo con le più belle isole dell'Arcipelago della Maddalena con soste nelle Isole di Spargi e Santa Maria, continuando verso il Manto della Madonna, tratto di mare dai bassi fondali che assumono colorazioni uniche al mondo e l'Isola di Budelli, famosa per la sua spiaggia rosa. Durante la navigazione si potranno ammirare rocce scolpite dal vento e dall'erosione dell'acqua risultando vere e proprie sculture naturali, fra queste: la testa della strega, il cane, lo stivale. Al rientro si costeggia Punta Sardegna, Porto Raphael, Palau e Capo d'Orso. Rientro nel pomeriggio ore 17.00 a Cannigione con direzione hotel e cena dell'arrivederci. Fine dei nostri servizi.